La fondatrice
Dal 2002 Milena, che è stata la nostra prima Presidente, ha impegnato l'Associazione in un percorso di accoglienza verso minori che hanno un forte disagio sia sociale che più specificatamente psicopatologico. Milena è stata, quindi, la persona che ha voluto "rischiare l'intrapresa" del Punto Liberatutti, il centro diurno che accoglie questi ragazzini. La preoccupazione è sempre stata quella di poter accompagnare i ragazzi nella costruzione del proprio avvenire, partendo dalla certezza che esiste un Destino "buono" per tutti noi. Milena diceva spesso: "Dio affida ad ognuno di noi il compito di essere un apri pista della speranza".

Per far sperimentare questa speranza, ci ha sempre detto che, nel rapportarci ai ragazzi, dovevamo scoprire il "genio" che c'è in ognuno di loro e trattarli da re e regine.

La cosa sorprendente è stata che dalla domanda e dal desiderio di rispondere ad un bisogno è venuta via via a crearsi una compagnia umana in primo luogo tra gli adulti che si sono implicati, anche professionalmente nell'opera. Questa è l'eredità lasciataci dalla nostra Milena che, colta da una grave malattia, è deceduta il 19 marzo 2005.
 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Procedendo ad utilizzare il sito, anche rimanendo in questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori dettagli visualizza privacy policy.

Accetta l'uso dei cookies per questo sito .